• S.Pellegrino

Punta da una zanzara medici costretti ad amputarle un braccio e i piedi

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail

Per salvarle la vita i medici sono stati costretti ad amputarle un braccio e i piedi.

Sonja Kujas, una donna di 43 anni, era stata punta da una zanzara.

Tutto era iniziato con una  puntura d’insetto: un piccolo rigonfiamento, nulla di preoccupante.

La situazione è drammaticamente peggiorata nei giorni seguenti: dolori forti, vertigini, e la corsa in ospedale.

In un primo momento i medici, dopo gli esami di routine, rimandarono a casa la donna ma la donna stava sempre peggio e il marito decise di riportarla in ospedale.

Qui la donna è entrata in coma  gli arti iniziarono a necrotizzarsi e le amputazioni divennero inevitabili.

La puntura aveva causato una grave infezione che a sua volta era degenerata in setticemia

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *